Via Roma pedonale un’opportunità per chi ci lavora se diventa polo di attrazione

Questionario

In 200 hanno risposto al questionario di Confesercenti: da rivedere parcheggi di testata e viabilità, cartellonistica e info point per premiare il turismo. Sì al mercato del martedì.

Via Roma pedonalizzata può essere un’opportunità per le attività del centro storico, ma deve diventare luogo di attrazione organizzato in cui far confluire il mercato del martedì, fiere, manifestazioni e attività culturali in genere che siano di alta qualità, anche per periodi più lunghi nel tempo, sfruttando una perfetta sinergia tra enti locali, associazioni, attività economiche lì presenti e residenti. È questo, in sintesi, il risultato del questionario sulla pedonalizzazione di via Roma a Cuneo, diffuso nelle scorse settimane dalla Confesercenti di Cuneo, che ha raccolto il parere di 200 intervistati tra esercenti e professionisti delle varie attività presenti nel centro storico cittadino e comitato di quartiere.

“La maggioranza degli intervistati (75%) si è espressa all’unanimità sul fatto che con la pedonalizzazione del tratto urgerà rimettere mano in primis ai parcheggi e alla viabilità locale – afferma il presidente della Confesercenti di Cuneo, Claudio Arneodo -. Ci è stata segnalata l’inadeguatezza delle aree di sosta e la mancanza di una viabilità alternativa, ora insufficienti a sopperire alla chiusura al traffico dell’importante arteria; tra le altre segnalazioni che abbiamo raccolto ci è stata indicata la necessità di potenziare i parcheggi di testata, senza aumentare quelli a pagamento; trovare una forma di incentivazione che preveda un periodo gratuito anche nelle zone blu con una riduzione delle loro tariffe e di pari passo un incremento delle navette, puntando sul miglioramento della cartellonistica indicante la localizzazione delle aree di sosta”.

Altro importante parere richiesto dal questionario era quello relativo alla presenza del mercato del martedì sulla storica via cittadina: solo il 10% degli intervistati lo riterrebbe di intralcio alle attività presenti sul tratto.

Se si deciderà definitivamente per la pedonalizzazione, la grande maggioranza degli interpellati ritiene necessario investire in arredi, luoghi di ritrovo in cui favorire avvenimenti culturali, pulizia per aumentare l’attrattiva di via Roma e del centro storico: “Investimenti che devono essere effettuati da tutti gli operatori, pubblici e privati – sottolinea Arneodo – attraverso forme di incentivazione e agevolazioni, cercando anche di semplificare ed alleggerire la burocrazia e i regolamenti sulle attività produttive, chiedendo uno sforzo soprattutto alla Pubblica amministrazione”. Via Roma senza auto rappresenterebbe anche un volano per il turismo: “Se tutti investiranno per una migliore fruizione dell’area storica ne gioverebbe anche il turismo della nostra città, e di conseguenza anche le nostre attività. L’attenzione è viva anche sotto questo punto di vista, non a caso tra le segnalazioni è emersa l’assenza di un’adeguata informazione su ciò che offrono le attività del centro storico e sulle attrazioni in luogo, cosa che potrebbe aumentare con la creazione di più info point lungo la via. In sostanza, via Roma deve diventare un importante polo di attrazione per la città di Cuneo, cosa che non può prescindere dalla sinergia tra enti locali, associazioni, attività economiche e residenti”.

CONFESE_2015_CS02

Share Button